Obiettivi formativi:

Il corso è pensato come strumento didattico per la formazione specifica degli operatori impiegati nell’assistenza educativa nelle scuole di ogni ordine e grado. L’Assistente Educativo Culturale (AEC) è una figura professionale riconosciuta da un’apposita legge (art. 13, comma 3 della Legge 104/92). Si occupa di assistenza a minori con disabilità nelle scuole dell’infanzia (scuola materna), in quelle primarie (scuola elementare) e secondarie di 1° grado (scuola media). L’Assistente Educativo Culturale può affiancare il bambino da solo o insieme all’insegnante di sostegno, nei casi in cui sia previsto un programma specifico e personalizzato dal Piano Educativo Individualizzato. L’obiettivo principale dell’Assistente Educativo Culturale è quello di favorire e promuovere, attraverso ogni possibile intervento e strategia educativa, l’autonomia del bambino disabile collaborando con tutte le figure che interagiscono con esso favorendo la socializzazione e l’integrazione dell’alunno con disabilità.

 

MACROPROGRAMMA

FORMAZIONE FAD ASINCRONA:

  • Principi base del processo comunicativo;
  • Comunicazione e competenze relazionali;
  • Tipologie di disabilità;
  • Strategie relazionali e comunicative;
  • Fondamenti di psicopedagogia;
  • Fondamenti di psicologia dell’età evolutiva;
  • Fondamenti di psicologia dell’apprendimento;
  • Quadro istituzionale e normativo sulla disabilità e integrazione;
  • Quadro normativo sull’istruzione primaria e secondaria;
  • PEI: Piano Educativo Individualizzato;
  • Interventi per i comportamenti problema;
  • L’uso di software a scuola.

FORMAZIONE WEBINAR (FAD IN PRESENZA)

  • L’inclusione scolastica dell’alunno con disabilità;
  • I disturbi dello spettro dell’autismo;
  • BES, DSA, ADHD;
  • Tecniche educative e di animazione per disabili;
  • Il ruolo dell’Assistente Educativo Culturale (AEC);
  • Lavoro sociale, servizi sociali e interventi di rete;
  • LABORATORIO ESPERIENZIALE: Strumenti e software multimediali per l’apprendimento.