OBIETTIVI DIDATTICI

Il corso fornisce elementi formativi teorico-pratici per una preparazione generale sulla riabilitazione del paziente ad alta complessità ed in particolare nella gestione delle comorbidità. L’obiettivo della riabilitazione è recuperare o migliorare la funzione lesa e quindi aumentare l’autonomia del paziente migliorandone al contempo la qualità di vita.

Si vogliono quindi formare figure professionali che sappiano eseguire una valutazione funzionale del paziente in: esiti da ictus, patologie cardiovascolari e respiratorie; esiti da decadimento cognitivo. Specializzare figure professionali che conoscano le tecniche e gli strumenti relativi alla fisioterapia e alla riabilitazione del paziente ad alta complessità. Fornire elementi di valutazione delle scelte strategiche e dei risultati ottenuti.

 

PROGRAMMA DEL CORSO

  • Anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare.
  • Epidemiologia cardiovascolare e prevenzione primaria e secondaria della cardiopatia ischemica.
  • La riabilitazione cardiologica: definizione, contenuti, indicazioni, tipologie, organizzazione, valutazione di qualità ed evidenze scientifiche.
  • Le principali presentazioni cliniche di interesse riabilitativo.
  • Percorsi riabilitativi in specifiche patologie e categorie di pazienti.
  • Le varie componenti della riabilitazione cardiologica: la riabilitazione respiratoria.
  • Il training fisico in riabilitazione cardiologica. Le evidenze scientifiche del training fisico.
  • Effetti del training fisico sull’apparato cardiovascolare e respiratorio.
  • La prescrizione dell’esercizio fisico in riabilitazione cardiologica.
  • Predittori psicologici di rischio cardiovascolare: misurazione del benessere psicologico; efficacia degli interventi psicologici ed educativi; principi di cambiamento comportamentale.
  • Ruolo dell’educazione alimentare e dietetica.
  • Modelli di interventi sul fumo e sullo stress.
  • Le principali presentazioni cliniche di interesse riabilitativo: la SCA (sindrome coronarica acuta); lo scompenso cardiaco; il BPAC (bypassaortocoronarico); il PTCA (angioplastica coronarica percutanea transluminale); le arteriopatie ostruttive arti inferiori.
  • Percorsi riabilitativi in specifiche patologie e categorie di pazienti: il cardiopatico anziano; Il paziente diabetico; Il paziente dopo trapianto cardiaco; Il sesso femminile.
  • Anatomia e fisiologia dell’apparato respiratorio.
  • Principali patologie di interesse riabilitativo.
  • La valutazione dei segni e dei sintomi.
  • Caratteristiche dei pazienti che necessitano di disostruzione bronchiale.
  • Tecniche di riabilitazione respiratoria.
  • Le posture di disostruzione e le tecniche di disostruzione.
  • Gli ausili.
  • Elaborazione di un progetto e di un programma riabilitativo, identificando gli obiettivi terapeutici, utilizzando tutti gli strumenti di valutazione di trattamento e di follow up proposti nel corso.
  • Epidemiologia e storia naturale dell’ictus: incidenza e prevalenza; prognosi; fattori predittivi del recupero.
  • La valutazione clinica: obiettivi della valutazione; valutazione della menomazione; valutazione della disabilità; Valutazione della qualità della vita. L’utilizzo di ausili.
  • L’intervento riabilitativo: il ruolo del gruppo multidisciplinare; il progetto riabilitativo; la definizione degli obiettivi; il programma riabilitativo.
  • La gestione del paziente con ictus: la presa in carico dei bisogni essenziali; la disfagia; la funzionalità vescicale; la funzionalità inwpsiteinale; le posture; il posizionamento; la mobilizzazione.
  • La prevenzione delle complicanze; la prevenzione delle infezioni polmonari; la conservazione dell’integrità cutanea; la prevenzione della trombosi venosa profonda e polmonare; la prevenzione della spalla dolorosa.
  • La comunicazione efficace tra paziente e fisioterapista.
  • La riabilitazione dell’arto superiore.
  • La rieducazione del cammino.
  • Aspetti riabilitativi e trattamento: la prevenzione delle cadute; il controllo o la prevenzione delle crisi epilettiche; sessualità ed ictus; l’informazione, l’educazione del paziente e della famiglia.
  • Trattamento riabilitativo: le differenti scuole.
  • La tecnologia robotica.
  • La realtà virtuale.
  • Elaborazione di un progetto e di un programma riabilitativo, identificando gli obiettivi terapeutici, utilizzando tutti gli strumenti di valutazione di trattamento e di follow up proposti nel corso.
  • Le fratture nell’anziano fragile: comorbidità.
  • La valutazione degli stati cognitivi e strategie riabilitative.
  • Patologie degenerative: Parkinson, Sclerosi multipla e SLA.
  • Valutazione e strategie terapeutiche riabilitative.
  • La centralità dell’operatore sanitario. Esplorare le emozioni del professionista che opera nei conwpsitei socio-sanitari e promuovere il benessere psicologico.