ABSTRACT:. Il termine disfagia deriva dal greco antico e indica una difficoltà a deglutire. Tale difficoltà può manifestarsi per i cibi liquidi, per i solidi o per entrambi. La disfagia può essere associata a numerose patologie, soprattutto di tipo vascolare (come ictus, vasculopatia cerebrale dell’anziano), neurologiche (come malattia di Parkinson, SLA, Sclerosi Multipla). Esistono differenti gradi di disfagia (lieve-moderata-grave) e non sempre è facile da riconoscere e diagnosticare. In alcuni casi la difficoltà a deglutire è evidente, ma in alcuni pazienti si manifestano solo sintomi aspecifici come: tosse durante i pasti; modificazioni della voce che diventa umida e rauca; sensazione di corpo estraneo in gola.

DESTINATARI: Il corso è rivolto a tutti i lavoratori con mansioni operative in ambito sanitario (medici, infermieri, ausiliari, tecnici sanitari, etc).

OBIETTIVI DEL CORSO: Fornire ai partecipanti gli approfondimenti e aggiornamenti necessari per: riconoscere il fenomeno e saper intervenire nel modo giusto in casi di disfagia.

 

PROGRAMMA:

Disfagia: definizione e inquadramento;

Le raccomandazioni dietetiche;

La posizione più corretta per l’alimentazione;

La nutrizione enterale;

L’assistenza infermieristica;

La cura del cavo orale.